Home / Attività Ducato / Pinot Grigio: premiata eccellenza. Il Ducato dei vini friulani si congratula con il nobile Paolo Tosolini

Pinot Grigio: premiata eccellenza. Il Ducato dei vini friulani si congratula con il nobile Paolo Tosolini

I vignaioli della regione con i loro prodotti di alta qualità meritano ovunque grandi riconoscimenti per i vini che producono con capacità, saggezza ed esperienza. C’è una lunga storia dietro questi vini e ci sono più persone che contribuiscono al raggiungimento di questi risultati. Paolo Tosolini, del Senato dei Ducato dei vini friulani, deus ex machina della “Azienda Teresa Raiz” di Marsure di Povoletto, accompagnato dal figlio, ha fatto ritorno da due importanti trasferte con grande soddisfazione e vanto. Infatti all’Internationaler Grauburgunder Preis di Endingen (Germania), nel mese di giugno 2013, il suo “Pinot Grigio Le Marsure” 2012 ha partecipato, assieme ad oltre 500 vini della Germania e di altre zone d’Europa ed ha meritato il secondo posto assoluto nella categoria Vini secchi e fruttati non raffinati in legno ed il secondo posto nella categoria di tutti i vini presentati dalla Regione Friuli Venezia Giulia. Il giornale “Bradische Zeitung” ha scritto del “Pinot Grigio Le Marsure” 2012: profumo leggermente speziato, molto presenti e persistenti gli aromi, al palato una struttura morbida seppur non invadente, l’acidità chiara ma ben integrata. Il “Pinot Grigio Teresa Raiz” è invece risultato vincitore della medaglia di bronzo al San Francisco International Wine Competition, il concorso enologico più rispettato degli Usa, che vede la partecipazione di una prestigiosa giuria di esperti che hanno giudicato i vini presenti con una procedura alla cieca. L’Azienda Teresa Raiz, collocata nel nord est del Friuli, comincia la sua storia nel 1971 con la partecipazione di Paolo Tosolini che, terminati gli studi in enologia a Conegliano Veneto, ha deciso di buttarsi a capofitto e con convinzione in questa avventura. Oggi i terreni di Marsure di Povoletto comprendono 13 ettari a vigneto. A questi si aggiungono 2 ettari a Faedis e 5 a Montina, in zona doc dei Colli orientali del Friuli. Il “Pinot Grigio Le Marsure” deriva da una mutazione gemmario del Pinot Nero, diffusissimo in Friuli, dove trova il microclima ideale per la migliore espressione di un nobile vitigno famoso in tutto il mondo. Marsure di Povoletto ha dimostrato di dare, grazie ai terreni sassosi e alla notevole escursione termica, caratteristica della zona pedemontana, un Pinot Grigio tra i più raffinati. Anche il “Pinot Grigio Teresa Raiz”, con la sua struttura, morbidezza e profumi intensi, è ricordato e apprezzato dai palati più esigenti per le sue caratteristiche e qualità che lo contraddistinguono. Il Ducato dei vini friulani è un po’ come la Rai che sostiene, in questo periodo e a più riprese, che le emozioni non vanno in vacanza. Infatti anche nel periodo estivo lo staff del Ducato è impegnato nel programmare eventi da mettere in cantiere a partire dal prossimo autunno. Il Duca Piero I sta lavorando per una possibile trasferta del Ducato nella prestigiosa Montecarlo per presentare e far conoscere i nostri vini. Per ora siamo alla battute iniziali e ci sono i primi contatti con i vignaioli che intendono partecipare a questa importante vetrina.

Silvano Bertossi

About Silvano Bertossi

Vedi anche

Dieta d’Autunno 2016

IL DUCA DEI VINI FRIULANI IN OSSEQUIO alla tradizione VALUTATO il profilo degli aspiranti al ...